Attrazioni a Barcellona

attraksjoner-barcelona

Come la maggior parte della grandi città, Barcellona possiede molte attrazioni e vedute. La città ha una buona collezione di musei, edifici storici, istituzioni culturali, sale per concerti, parchi e piazze. Vi sono anche un’intensa vita notturna, uno shopping formidabile e spiagge sabbiose a solo pochi minuti a piedi dal centro città.

La Basilica Sagrada Familia

L’architetto Antoni Gaudí (1852-1926) ha certamente lasciato la sua impronta su Barcellona, con sette delle sue opere sulla lista del patrimonio mondiale dell’Unesco, e in tutta la città vi sono edifici da lui progettati. Il più famoso – la Basilica Sagrada Familia- fu iniziato nel 1883 ed è ancora incompiuto, anche se ne è previsto il completamento nel 2026. Sagrada Familia significa “famiglia benedetta”, cioè Giuseppe, Maria e il Bambin Gesù. Guadí progettò la chiesa dotandola di 12 torri-campanile alte 100 metri, per simboleggiare il numero degli apostoli. In atto, otto di esse sono completate. La Sagrada Familia si trova in Calle Mallorca.

Il monumento a Colombo

Trattasi di uno dei più noti monumenti di Barcellona. Si trova all’estremità sud de La Rambla, di fronte al porto principale. Fu creato nel 1888 dallo scultore Rafael Atche ed eretto in occasione dell’Esposizione Mondiale del 1888 in onore di Cristoforo Colombo. L’intero monumento è alto 60 metri, dove la statua di Cristoforo Colombo si erge su di una colonna di ferro mentre dentro la colonna si trova un ascensore mediante il quale i visitatori possono essere trasportati fino alla sommità e da lì godere di un panorama stupendo della città.

Parco Güell

Nella zona a nord della città, su di una collina in EL Carmel, si trova il Parco Güell. Questo parco ha elementi architettonici corredati di sculture e decorazioni, in buona parte creati con mosaici molto colorati. il parco fu progettato dal famoso architetto modernista Gaudí e realizzato tra il 1900 e il 1914. presente nell’elenco del Patrimonio Mondiale dell’Unesco, rappresenta un’importante meta turistica. Durante 20 anni della sua vita. Gaudí visse in una delle due case ospitate nel parco. Nei pressi dell’ingresso si trova la fontana ”Font del Drac”, con la sua famosa aquila in porcellana.

Il Museo Picasso

Il Museo Picasso a Barcellona aprì le sue porte nel 1963 ed è circondato da cinque palazzi interconnessi che risalgono al Medioevo, nella zona gotica della città detta Barri Gòtic. Il Museo Picasso vanta una delle maggiori collezioni di questo artista spagnolo, più di 350 opere. Pablo Picasso si recò a Barcellona nel 1894 e il museo si concentra sulla sua relazione con la città. Molte delle sue opere furono donate al mudeo dallo stesso Picasso nel 1970, tre anni prima della sua morte. Di quando in quando, il museo organizza speciali mostre, seminari e conferenze riguardanti Picasso.

Il museo Miró

Joan Miró (1893-1983) fu, accanto a Picasso e Salvador Dalí, il più famoso artista spagnolo del ventesimo secolo. Barcellona fu la sua città d’adozione e, nel 1975, un museo, da lui stesso avviato a edificazione, gli fu intestato: Fundació Joan Miró. Trattasi non soltanto di un museo con elementi realizzati da Miró ma dotato anche di altra arte del tempo ed è ubicato sulla collina del Montjuïk, nella zona a sudest della città. Nelle vicinanze, troviamo la parte restante del Museo d’Arte Nazionale della Catalogna in un edificio imponente del 1751.

El Poble Espanyol

Vi sono diverse attrazioni sul Montjuïc. Il museo all’aperto El Poble Espanyol (Villaggio Spagnolo) può certamente essere consigliato quale meta per un’intera famiglia. Fu costruito per l’Esposizione Universale del 1929 e rappresenta il tentativo di ricostruire un tipico villaggio spagnolo. Opera quale museo architettonico e centro di attività allo stesso tempo. Vi sono qui molti laboratori per le arti e l’artigianato nonché per bambini, e propone anche una selezione assortita di negozi, ristoranti, ecc.. Dovrebbe essere sottlineato che questo villagio non è consentito al traffico automobilistico.

Cattedrale di Barcellona

Nel Barri Gòtic”, la zona gotica della città, si trova la cattedrale di Barcellona, spesso detta ”La Seu”. Questa cattedrale gotica è la sede dell’arcivescovo. ”La Seu”venne edificata tra il 1298 e il 1420 con una facciata neo-gotica che proviene dal 19° secolo. la cattedrale è dedicata a San Creu e a Santa Eulalia, con quest’ultima che rappresenta la santa patrona della città e che si trova sepolta nella cripta. La cattedrale misura 93 metri di lunghezza e 40 di larghezza.

Acquario di Barcellona

Presso Port Vell, nell’area portuale, si trova l’acquario più grande d’Europa, l’acquario di Barcellona. Più di 11.000 pesci vi nuotano in un totale di 35 vasche individuali, che tutte assieme contengono 6 milioni di litri di acqua marina. Fra le circa 450 diverse specie, vi sono anche 11 squali. Questi e varie specie di pesci provenienti dalle profonde acque mediterranee possono essere studiati da vicino quando si visita il tunnel ‘subacqueo’ lungo 80 metri, costruito appositamente per tale scopo.